Come scrivere una Call To Action efficace e persuasiva

Il potere magnetico di una Call To Action

Il contenuto che siamo abituati a comporre negli ultimi anni (in qualità di Copywriter o Social Media Manager) ha assunto anche uno scopo di business, peraltro nemmeno troppo velatamente. Sicuramente la funzione principale è quella informativa: vogliamo intrattenere i nostri lettori, costruire credibilità e fiducia attorno al nostro Brand, fornire informazioni di grande utilità e possibilmente anche divertirli! Ma alla fine come è possibile misurare in modo efficace l’effetto della nostra strategia di comunicazione? Dobbiamo chiedere ai nostri lettori di compiere una determinata azione, di passare allo step successivo per vendere prima di tutto la nostra idea e, di conseguenza, i nostri prodotti/servizi. Ed eccomi dritto al ruolo fondamentale che l’invito all’azione va a rivestire per i nostri contenuti: la Call to action diventa contenuto essa stessa, in quanto la sua funzione preponderante è quella smuovere il lettore ed indurlo a fare qualcosa. Cosa di preciso?

 

  • Comprare un prodotto
  • Iscriversi ad un corso Online
  • Richiedere un preventivo o un appuntamento
  • Effettuare una registrazione ad una Newsletter
  • Fare un piccolo acquisto
  • Effettuare il download di un Ebook o altro materiale
  • Partecipare ad una estrazione o ritirare un piccolo premio

 

Tutte le volte che ci troviamo ad un passo dal generare un CTA i medesimi dubbi ci assillano: la paura di risultare troppo insistenti e far fuggire i lettori, il dubbio di spegnere il loro entusiasmo con un linguaggio essenzialmente commerciale o addirittura il terrore che possano decidere di disiscriversi dalla nostra Newsletter perché si sentono troppo pressati. Provate però a vedere l’altro lato della medaglia. Dall’altra parte dello schermo può esserci un individuo che trova il nostro contenuto eccezionale ma non sa come iscriversi per andare più a fondo oppure che è pronto a dare credito al nostro prodotto o servizio ma non sa come acquistarlo. Come è dunque possibile evitare di sentirsi a disagio nel presentare nella propria offerta? Alla base di tutto c’è un fattore di fiducia e sicurezza: se siete sicuri che quello che state offrendo sia qualcosa di veramente valido, utile e che aiuterà il vostro cliente non avete niente da temere.

 

In tutto ciò c’è un duplice aspetto da tenere in considerazione ogni volta che ci troviamo a pensare ad una CTA giusta per promuovere i nostri contenuti. Uno verbale e l’altro visivo. Le CTAs più efficaci fanno un uso delle parole giuste combinandole con elementi grafici in grado di far risaltare l’invito all’azione in modo da persuadere il lettore a fermarsi e cliccarvi sopra. Inoltre, non necessariamente ogni CTA si riferisce a un contenuto di vendita ma può essere collegata a pagine di blogs, al “Chi siamo” o condurre semplicemente a del materiale informativo.

 

Elemento Verbale di una Call To Action

La lunghezza media di una CTA si assesta al di sotto dei 100 caratteri. In virtù di ciò è facile capire perché ogni parola conta. Diamo un’occhiata ai 3 pilastri che compongono una CTA.

 

Headline

 

Il titolo della CTA deve porre l’accento sui vantaggi di cui il lettore potrà godere una volta che avrà cliccato sull’invito, piuttosto che sulle caratteristiche del prodotto/servizio. Questo è un concetto di Marketing fondamentale su cui ancora inciampano anche i più navigati Social Media Marketers continuano ad inciampare. E’ abbastanza comprensibile come il primo impulso sia quello di mettere il vostro prodotto sotto la luce dei riflettori, enfatizzandone le caratteristiche. Tuttavia dovete cercare di toccare le corde dei lettori offrendogli dei sensibili miglioramenti e vantaggi che comprendano settori fondamentali come salute, successo, risparmio, tranquillità e relazioni. Siate specifici e mostrate al lettore come beneficerà sensibilmente in uno di questi 5 campi. Notate la differenza tra questi due esempi:

  • Scarica subito il nostro Ebook “I migliori metodi per fare pubblicità sui Social Media” per scoprire tutti i tipi di inserzione sui Social Network più diffusi e integrargli con la tua strategia di Marketing!”
  • Scopri come migliorare il tuo CTR, identificare il tuo target audience ideale, diminuire il CPC ed aumentare il tasso di conversione scaricando il nostro Ebook “I migliori metodi per fare pubblicità sui Social Media”!

Come potete vedere nel secondo caso i benefits reali che il lettore può ricevere sono molto più chiari, concreti ed anche a portata di mano rispetto ad un generico invito all’azione come il primo.

 

Testo

 

Quando arriva il momento di creare il testo per la tua CTA, tieni a mente il limitato spazio (meno di 100 parole disponibili). Il lettore è in procinto di prendere una decisione importante, dunque non è il momento di comporre giochi di parole o altisonanti paroloni: più concreti e chiari si è, meno andremo a confondere il lettore (evitando che non compia l’azione determinata). Una volta che nel titolo avrete cercato di colpire il lettore a livello emotivo mettendo i vantaggi sotto la luce dei riflettori, è tempo di passare alla fase logica esponendo finalmente le caratteristiche dell’offerta in questione. Seguendo l’esempio precedente adesso potremo aggiungere in cosa consiste il contenuto dell’offerta:

  • Scopri come creare inserzioni pubblicitarie su tutti i Social Network principali come Facebook, Linkedin, Twitter ed Instagram!”

 

Pulsante

 

Eccoci al momento della verità: alla fine della CTA dovrete introdurre un pulsante (o link) con cui si suppone il lettore compirà finalmente l’azione desiderata. Il pulsante è in pratica lo strumento con cui dare maggiore forza e sottolineare ancora di più l’offerta. Il testo del pulsante può fare la differenza, dunque è bene stare lontani da esche generiche e standard come “Clicca qui” o “Iscriviti”..

Per essere incisivi e al tempo stesso originali potete usare la tattica di mettervi nei panni dei vostri lettori usando la strategia del “I want to..”. Riempite i puntini di sospensione cercando di immaginare quali vantaggi i vostri lettori vorrebbero ricevere dalla vostra offerta. Per tornare al nostro esempio:

 

  • Voglio migliorare le mie campagne pubblicitarie sui Social Media!”

E per quanto riguarda i blogs? In molti tentennano sul fatto di inserire o meno una CTA all’interno di blog post per paura che risulti una esagerazione. Tuttavia, soprattutto su contenuti di alto valore e su cui avete investito un tempo considerevole, è legittimo (e forse doveroso) inserire un forte invito all’azione. Cosa c’è di male a chiedere ai nostri lettori di sottoscrivere la nostra newsletter se abbiamo fornito loro un pezzo di grande utilità?Perché non introdurgli il nostro ebook o i nostri servizi? Non c’è motivo di essere timorosi nel richiedere di compiere una azione alla fine di un ottimo contenuto, qualunque essa sia: potrete chiedere di proseguire la lettura con un ulteriore articolo del blog o lasciare un commento oppure, mirando più in alto, di chiamare per un appuntamento o provare un prodotto!

 

Elemento visivo di una Call To Action

Anche una CTA scritta in modo magnifico può passare inosservata. Certamente lo sapete già. Un invito all’azione è in fin dei conti un minuscolo pezzo di testo circondato nella solita pagina da altre centinaia di parole: il rischio di rimanere sepolto e non essere notato da nessuno è sicuramente consistente. Come è possibile assicurarti che non passi in secondo piano? Ecco che l’elemento visivo entra in gioco.

 

call-to-action-layout-grafica
L’elemento visivo di una Call To Action svolge un ruolo fondamentale per catturare l’attenzione

 

In questo esempio per la raccolta fondi a favore della protezione della flora degli Oceani il WWF ha decisamente colpito nel segno come potete vedere. Il messaggio visivo va a toccare decisamente l’aspetto emotivo del lettore con una grafica stupefacente e di impatto.

Un aspetto grafico sorprendente e che renda la tua CTA interamente diversa dal resto della pagina sarà in grado di persuadere i lettori e catturare la loro attenzione. Ed al giorno d’oggi non c’è bisogno di essere web designer di primo livello per comporre una CTA che risalti. Queste sono le aree su cui lavorare.

 

  • Colore. La regola di fondo è quella che il testo, lo sfondo e i bordi della tua CTA devono essere opposti ai colori che i visitatori sono soliti vedere sulla vostra pagina. Usare un background totalmente in contrasto con il resto della pagina è un metodo sicuro per richiamare l’attenzione (e gli occhi) del lettore verso quel determinato punto. Se il sito è in predominanza rosso o arancio, usate un blu o un verde per il vostro invito all’azione. Inizialmente l’effetto può non sembrare piacevole ma risalterà fortemente rispetto a tutto il resto e questo è esattamente l’effetto che andiamo cercando!
  • Grandezza dei caratteri. L’obiettivo da raggiungere è sempre lo stesso: quello di una massima visibilità agli occhi del lettore. Considerate che il testo della CTA non apparirà raffinato e sottile come il resto della pagina, ma va bene così. E’ consigliabile usare un carattere più “spesso” oltre a mettere in neretto l’intera CTA.
  • Spazio libero intorno alla CTA. Non c’è cosa più controproducente di porre l’invito all’azione nel bel mezzo della pagina, completamente sepolta dal corpo del testo o da altre sezioni. Assicuratevi di lasciare un margine di spazio bianco intorno alla CTA in modo da metterla sotto la luce dei riflettori ed enfatizzarla.
  • Ripetizione. Se il contenuto in cui inserite la CTA è considerevolmente lungo (dalle 1500 parole in su) non esitate ad inserire anche un doppio invito all’azione, distanziandoli in modo opportuno. Considerate che la stragrande maggioranza dei navigatori del web compiono una breve scansione delle pagine e non è assolutamente garantito che visioneranno tutto il contenuto (possiamo sbilanciarci dicendo che molto difficilmente lo faranno). Da qui deriva l’importanza della ripetizione: se aspettate che tutti i visitatori scorrano l’intera pagina fino alla parte finale per notare (finalmente) il vostro folgorante invito all’azione… beh rimarrete piuttosto delusi. Quindi niente paura, inseritene più di uno in maniera organica lungo la pagina!

 

Consentitemi di dire che per creare una CTA coi fiocchi bisogna metterci anche un po’ di noi stessi. Nonostante possa apparire già come un sacco di lavoro cui far fronte, considerate che l’invito all’azione equivale in un certo qual modo alla vostra voce o a quella del vostro addetto alle vendite che presenta il meglio che avete da offrire. Spenderci un po’ di tempo in modo da rendere questo elemento unico sia sotto il profilo verbale che visivo è sicuramente qualcosa che può ripagarvi ampiamente!

 

 

Related Posts

Lascia un commento