5 strategie SEO utili per migliorare il posizionamento del tuo sito web

Ti sei posto l’obiettivo di migliorare il rendimento del tuo sito web sui motori di ricerca? Bene, non c’è bisogno di un restyling totale che coinvolga tutte le pagine già presenti o addirittura di riscrivere completamente tutti i tuoi contenuti. Andiamo a proporti 5 dritte mirate da tenere in mente per la creazione delle tue nuove pagine in modo da farle risultare appetibili e ben visibili dai Web Crawler!

Consigli per migliorare la posizione sui motori di ricerca
L’ottimizzazione per i motori di ricerca è una prassi fondamentale per dare maggiore visibilità al tuo sito web

 

Assicuratevi di avere Title tags e Meta Descriptions accurate

Uno dei cambiamenti che devi mettere in cima alla tua lista delle cose da fare per la Seo, consiste nell’assicurarti che ogni tua pagina abbia una Title Tag e Meta Description unica e rilevante. Il ruolo delle Title e Descriptions va oltre l’indicare al visitatore di cosa tratta la pagina che vanno a visualizzare. Infatti influenzeranno anche il motore di ricerca mandando segnali precisi sul contenuto della tua pagina e quanto sia rilevante alla ricerca che un utente ha appena compiuto. In più dovrai cercare di scrivere seguendo alcune linee guida che spingano il più possibile l’utente a cliccare.

Nel caso tu sia un novellino totale eccoti un paio di regole da tenere in considerazione:

  • Norma vuole che la title tag non oltrepassi il limite di 55 caratteri (spazi inclusi) e come detto dovrebbe dare un’idea almeno generica di cosa la pagina tratti. Potete utilizzare anche parole chiave al suo interno ma non più di una (evitate una inutile keyword stuffing!)
  • Sulle Meta Description avete più mano libera e potete arrivare anche a toccare i 160 caratteri, seppur la misura ideale si aggira intono ai 140. Comunque sia un carattere in più o in meno non è così rilevante poiché, a differenza delle title tags, non hanno più un impatto significativo sul rendimento Seo. Sono invece molto utili ad influenzare ed indirizzare gli utenti dei motori di ricerca nella loro azione: una meta description curata, attinente al tuo contenuto e che attira l’attenzione può sicuramente innalzare il tuo CTR!

Usate Headings e Subheadings ben definiti

Gli Headings sono elementi fondamentali per una buona SEO, così come i titles e le descriptions. Costituiscono difatti un’altra utilissima indicazione da dare ai motori di ricerca su come il contenuto delle tue pagine è strutturato. Pensa alla tua pagina come un edificio: gli Headings rappresentano la planimetria dello stesso! Il cosiddetto H1 è il livello più alto e sotto di esso troverai gli H2, H3 e così via, che indicano come la tua pagina è organizzata. In sintesi l’H1 dovrebbe essere il titolo più prominente e generale che va a includere l’idea e tema di fondo, mentre i sottotitoli ai livelli inferiori (H2,H3..) dovrebbero essere più focalizzati e specifici su determinati soggetti (sottotitoli o paragrafi).

Se volete ottenere la miglior performance Seo per la vostra pagina, prendersi cura degli Headings è una delle prime cose da fare: tra gli errori più comuni vi è il posizionamento errato (come l’H2 o H3 posti in cima alla pagina) o l’utilizzo ripetuto dell’H1 sulla stessa pagina.

 

L’importanza del Link-building

Il cosiddetto Link-building è uno degli elementi fondanti di una buona Seo. Sebbene i risultati più evidenti si abbiano dall’attrarre link esterni (ossia che da altri siti web, possibilmente con una certa autorità e reputazione, indirizzino al nostro), esiste la possibilità di migliorare il ranking del vostro sito web sui motori di ricerca tramite i backlinks . In questo modo avrete si la possibilità di aumentare il traffico sul vostro sito web e allo stesso tempo di dare maggiore risalto ai contenuti di vecchia data. Inserendo link interni nelle pagine e blog posts più significative, renderete il vostro sito facilmente reperibile dai crawlers oltre a procurare risorse utili ai vostri visitatori. La pertinenza qui è la chiave fondamentale: evitate assolutamente di collegare la vostra homepage con keywords scelte casualmente, così come “linkare” tra di loro i vostri articoli di blog senza una connessione logica . Cercate invece all’interno del vostro sito contenuti che legano tra di loro in modo logico e naturale e solo a quel punto aggiungete nel testo un link tra le due pagine.

 

Ottimizzare ogni immagine presente sul sito web

Oggigiorno siamo perfettamente a conoscenza di quanto il contenuto visuale sia basilare per coinvolgere il proprio audience e per dare maggior risalto ai propri contenuti. Ovviamente ci scontriamo con un problema quando parliamo di Seo: i motori di ricerca non sono in grado di vedere le immagini ma solo i “metadata”, l’image title e description che si annidano nell’HTML. E’ buona norma aggiungere questi tags ad ogni immagine in modo da consentire ai motori di ricerca di capire di cosa si tratta: esattamente come le title tags e descriptions, l’image tags deve essere descrittiva e attinente al contenuto stesso. 

Oltre all’ottimizzazione delle tags, dovrete assicurarvi anche che la grandezza dell’immagine sia adeguata al vostro sito web. La dimensione sbagliata può impattare in modo marcato la velocità di caricamento e di conseguenza sia il layout del vostro sito che la navigabilità stessa. Generalmente ogni immagine più grande di 120/130 kb è considerata piuttosto pesante.

 

Evitare i contenuti duplicati

Un altro modo per fare della buona Seo e migliorare la performance del tuo sito web è fare in modo che non compaia sulle tue pagine alcun contenuto duplicato. Si tratta di un contenuto già presente su altre pagine Internet che manderà segnali di bassa qualità ai motori di ricerca: qualora un contenuto sia esattamente il medesimo di un altro presente su un’altra pagina del vostro sito )o peggio ancora di un altro sito web) non esitate a cancellarlo e sostituirlo con un altro di qualità ed originale. Importante sottolineare come questa buona norma coinvolga anche gli oramai famosi title tags e meta descriptions! Un semplice esempio. Se avete un e-commerce in cui vendete pasta biologica, caratterizzate i diversi titoli delle pagine con tags differenti di un ordinario “pasta”, onde passare totalmente inosservati. La morale della favola è quella di cercare di rendere ogni pagina ben distinguibile utilizzando titoli, descrizioni e contenuto.

 

State già mettendo in atto tutte queste strategie per il vostro sito? Quale ritenete sia la più efficace? Fateci sapere se conoscete altre buone pratiche per far schizzare il vostro sito al top dei motori di ricerca 😉

Related Posts

Lascia un commento