Digital Transformation basata sull’intelligenza artificiale (IA) nel marketing B2B

Abbiamo tutti assistito a una trasformazione digitale nel marketing B2B con l’avvento dell’Intelligenza Artificiale (AI). Gli esperti di marketing sono sempre più a loro agio nell’utilizzare l’IA nelle loro strategie di marketing digitale rispetto a qualche anno fa. Grazie alle società di digital marketing che hanno reso il concetto più accessibile e attuabile. Anche se non stai utilizzando attivamente o consapevolmente la tecnologia AI, è probabile che tu possa ancora utilizzarla attraverso lo stack tecnologico che attualmente possiedi.

Se desideri iniziare a utilizzare l’IA nella tua strategia, per ottenere previsioni migliori sulle azioni del tuo potenziale cliente, sei arrivato nel punto giusto. Il mio obiettivo è farti familiarizzare con il concetto di IA e aumentare il tuo livello di comfort nella comprensione dei casi d’uso.

Che cos’è l’IA e come aiuta nel marketing B2B?

L’intelligenza artificiale (AI) sta rendendo il nostro mondo più intelligente automatizzando le attività e migliorando l’efficienza. L’intelligenza artificiale fa sì che le macchine imparino dall’esperienza e si adattino a nuovi input per eseguire attività simili a quelle umane.

L’IA fa previsioni sui risultati futuri sulla base di dati storici. L’esempio più comune di intelligenza artificiale da parte dei consumatori nella tua vita quotidiana è Google Maps. Ci sono altre app sul tuo telefono che utilizzano questa tecnologia come Facebook, Instagram, Amazon, Spotify, Netflix e altre. Tutti usano i tuoi dati per cercare di prevedere il tuo comportamento o i tuoi prossimi passi o anche cosa acquisterai . Google Maps fa “predizioni” sui modi in cui puoi andare dal punto A al punto B. Ma l’essere umano decide quale percorso prendere.

La sfida affrontata dai marketer B2B sta fornendo un’esperienza a tutto tondo ai nostri clienti e potenziali clienti. Le aspettative dei clienti sono cambiate in base alle esperienze con marchi B2C come Netflix e Spotify. Il nostro pubblico si aspetta semplicità e personalizzazione. Il nostro pubblico è abituato alla capacità predittiva che quando hanno a che fare con una tecnologia non intelligente, vediamo attrito nel percorso dell’acquirente. Costruendo soluzioni più intelligenti, i marketer B2B possono ridurre al minimo l’attrito nel ciclo di acquisto. Alla fine è ancora l’essere umano a fare una scelta, ma l’esperienza diventa molto migliore.

Ecco alcuni modi in cui l’IA aiuta i marketer B2B a ridurre tale attrito e creare interazioni personalizzate con il marchio.

Contenuto

L’intelligenza artificiale ha il potenziale per aiutare i professionisti del marketing a mappare strategie di contenuto end-to-end.

Generazione di contenuti

Strumenti intelligenti come Quill e altri sono già utilizzati da AP, Washington Post e Forbes per creare notizie che generino più coinvolgimento sul loro sito web.

Gli strumenti di generazione di contenuti AI nel B2B hanno molti vantaggi. Risparmi tempo, elimini l’errore umano e crei contenuti più pertinenti. Gli esperti di marketing B2B possono utilizzare i contenuti basati sull’intelligenza artificiale non solo per siti Web e blog, ma possono anche sfruttare la tecnologia per e-mail di sensibilizzazione delle vendite, post sui social, annunci e molto altro.

Cura dei contenuti

Netflix è un esempio perfetto. Il sistema di consigli di Netflix può darti suggerimenti per film e programmi TV che potresti trovare interessanti. Ed è abbastanza preciso!

Come puoi sfruttare questo nel marketing B2B? Piattaforme di contenuti come Pathfactory creano percorsi di contenuti basati sull’intelligenza artificiale basati su dati di consumo di contenuti reali. Raccomanda pezzi di contenuto in base a ciò che il cliente legge sul sito web.

Chatbot

Un chatbot funziona sulla base dell’IA. Potresti aver utilizzato un chatbot mentre sei su un sito Web alla ricerca di risposte rapide alle tue domande. I chatbot non fanno marketing per la tua attività. Sono lì per fornire un servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, che aiuta sia il tuo brand che il visitatore del sito web. Raccoglie dati sui visitatori che ti aiutano a indirizzare i tuoi messaggi e consegna quei messaggi mirati per tuo conto. I chatbot possono aiutare a guidare i clienti attraverso la canalizzazione di vendita, interagendo in modo intelligente e ponendo domande specifiche. Questo aiuta i clienti a trovare rapidamente ciò che stanno cercando.

I chatbot intelligenti portano a una maggiore efficienza nelle vendite e nel servizio clienti e aiutano a ridurre i costi.

C’è un modo giusto e un modo sbagliato di usare un chatbot sul tuo sito web. Assicurati di istruirti su questo prima di iniziare a utilizzare questa tecnologia.

Digital Advertising

Gli inserzionisti stanno già utilizzando l’intelligenza artificiale per identificare e segmentare il pubblico, creare creatività pubblicitaria, testare gli annunci, migliorare le prestazioni degli annunci e ottimizzare la spesa, il tutto automaticamente, in tempo reale e su larga scala.

L’intelligenza artificiale è un must assoluto se vuoi vincere nel nuovo panorama della moderna pubblicità programmatica. L’IA può fare tutto questo e molto altro. Se sei interessato a saperne di più:

  • Alloca i budget pubblicitari, sia tra i canali che tra il pubblico
  • Regola automaticamente i budget pubblicitari per raggiungere i KPI
  • Trova nuovi segmenti di pubblico pubblicitari e opportunità di conversione
  • Crea profili di pubblico più ricchi
  • Determina e raggiungi gli obiettivi della campagna
  • Ottieni informazioni dettagliate sulla spesa pubblicitaria, sulle creatività e sulle strategie della concorrenza
  • Crea testo pubblicitario
  • Crea creatività pubblicitaria visiva
  • Iper-personalizza i messaggi pubblicitari e le immagini per i singoli consumatori
  • Targeting degli annunci iperpersonalizzato
  • Prevedi il rendimento degli annunci prima di lanciare le campagne
  • E altro ancora

Analisi predittiva con ABM

Esistono alcune buone piattaforme ABM sul mercato che utilizzano la tecnologia AI per generare previsioni basate sul tempo per mostrare dove si trovano i clienti nel loro percorso di acquisto e quando è il momento di interagire con loro.

Queste piattaforme utilizzano segnali di intenti storici per ricostruire il percorso dell’acquirente basato sull’account per la tua attività, in modo da poter prevedere con sicurezza dove si trova qualsiasi account nel suo percorso di acquisto. Costruiscono i loro modelli utilizzando la tecnologia AI e il modello continua ad apprendere e modificare nel tempo.

Utilizzando l’intento, le informazioni dettagliate e le capacità predittive basate sull’intelligenza artificiale di queste piattaforme, puoi creare esperienze personalizzate e pertinenti in ogni fase del percorso dell’acquirente. E non si limita solo all’acquisizione di nuovi clienti. Puoi utilizzarlo per il cross-sell, l’upsell, i rinnovi e puoi anche prevedere se un cliente cambierà.

Per saperne di più sui casi d’uso specifici dell’IA nel marketing B2B e sulle sfide affrontate dai marketer B2B, leggi questo post .

Fammi sapere se hai bisogno di aiuto per determinare come puoi iniziare a sfruttare l’IA aggiungendo i tuoi commenti o puoi anche inviarmi un’e-mail. Mi farebbe piacere avere tue notizie!

Lascia un commento